Progetto RACINE (Rete in Azione per Conservare e valorizzare il patrimonio e l’IdeNtità culturalE)

La Direzione generale enti locali e finanze è partner del Progetto RACINE (Rete in Azione per Conservare e valorizzare il patrimonio e l’IdeNtità culturalE), finanziato nell'ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020

(Asse prioritario 2, OT 6, OS 1, PI 6C.1, Lotto 3), della durata di 36 mesi (ha preso avvio ad aprile 2019 e si concluderà a marzo 2022) per un importo totale di € 2.228.744,00 di cui 1.894.432,40 coperti dal contributo Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per l’85% e il 15% coperto dal fondo di rotazione nazionale.

Alla Direzione generale enti locali e finanze, che con il Servizio enti locali gestisce l’attuazione del progetto, è stato assegnato un budget di € 168.450,00 di cui l’85% pari a €. 143.182,50 di contributo comunitario FESR ed il 15% pari a € 25.267,50 di contributo nazionale.

RACINE esplora e valorizza il rapporto profondo tra patrimonio culturale e comunità in aree periferiche dell’area transfrontaliera marittima Italia – Francia: Toscana, Corsica, Liguria, Sardegna e Regione Sud francese; una preziosa area di transizione tra il mare e l’entroterra, costellata di piccoli musei, custodi di storia e di tradizioni locali. Si tratta di territori in cui i luoghi della cultura, proprio come le radici di un albero, possono portare linfa vitale alle comunità che li ospitano e possono animare il sistema territoriale in cui sono inseriti.

Capofila del progetto RACINE è l’Associazione Nazionale Comuni Italiani Toscana (ANCI Toscana), gli altri partner, oltre alla Direzione generale enti locali e finanze della Regione Autonoma della Sardegna, sono: Collectivité de Corse, la Regione Toscana, la Regione Liguria, l’Università degli studi di Sassari, Communauté de Communes Golfe de Saint Tropez. Nel rispetto dell’interregionalità prevista dal Programma Interreg, le due lingue che si utilizzano sono l’italiano e il francese.

La Direzione generale enti locali e finanze della Regione Autonoma della Sardegna attua il progetto tramite le attività poste in essere dall’ente attuatore, il Comune di Santadi, che realizzerà degli interventi nel Museo civico archeologico e nella Tomba dei Giganti di Sa Fraigada in località Barrancu Mannu in agro dello stesso Comune in quanto i musei e i luoghi della cultura, quelli più piccoli e periferici, sono una preziosa testimonianza della relazione identitaria tra i territori e le comunità che li abitano.

 

IL PROGETTO RACINE

I PARTNER

CHE COSA REALIZZERÀ RACINE IN SARDEGNA?

EVENTI

           Presentazione slide Regione Sardegna degli interventi del proprio ente attuatore

NOTIZIE

DOCUMENTAZIONE

            RACINE_IT_Piano_Comunicazione

            RACINE_FR_Piano_Comunicazione

CONTATTI UTILI

Condividi:
Interreg RACINE logo