Polizia locale

La Regione svolge un ruolo di indirizzo generale e coordinamento per favorire livelli adeguati del servizio di polizia locale sull’intero territorio regionale.
Il servizio di polizia locale è erogato dai comuni, in forma singola o associata, eccetto che per le funzioni che la legge conferisce alle province per ragioni di adeguatezza e per esigenze di esercizio unitario e dalle province, nelle materie di loro competenza o ad esse conferite.
Secondo gli indirizzi regionali, gli enti locali disciplinano, con propri regolamenti, l’organizzazione e lo svolgimento delle funzioni di polizia locale.
In particolare, tali enti dovranno adeguarsi al disciplinare sugli strumenti operativi, i segni distintivi e le uniformi della polizia locale entro tre anni dalla data di pubblicazione sul Buras del decreto di adozione da parte del Presidente della Regione, avvenuta il 21 giugno 2012.
E’ previsto che ogni due anni, la Giunta regionale approvi inoltre, un programma di interventi per la realizzazione di un sistema integrato per la sicurezza e la tutela sociale del territorio regionale.

L.R. 22 agosto 2007 n. 9 - NUOVO DISCIPLINARE  “Strumenti operativi, segni distintivi ed uniformi”

Condividi:
Polizia locale